Pianificare gare e convocazioni: ecco come Spond ha semplificato la vita del CSP Pontecchio

Alessandro Malferrari, uno degli allenatori del CSP Pontecchio, ci racconta la sua esperienza nella gestione di una squadra e di come Spond, nel suo piccolo, ha contribuito a migliorarne l'organizzazione

Ciao Alessandro, in quale club sei attivo, in quale funzione e per quanto tempo?

Sono l’allenatore del CSP Pontecchio, una squadra parrochiale della provincia di Bologna, nata 7 anni fa da un gruppo di genitori che si sono messi in gioco. Gestisco questa attività con altre tre persone: due adulti e un ragazzo delle giovanili che ci dà una mano.


Descrivici la tua squadra...

Abbiamo un grande gruppo di bambini: ci sono 20 piccoli calciatori del 2008, poi abbiamo tutte le squadre del settore giovanile, dai 2014 ai 2002. Non c'è la prima squadra a 11, ma ce ne sono due di calcio a 7, una di calcio a 5 femminile e una maschile. Quest’ultima, tra l'altro, è stata anche in Serie B nazionale qualche anno anni fa. Non essendo professionisti, siamo senza pretese di avere chissà quali risultati: il principio fondamentale è cercare di fare divertire i bambini. Certo, ovviamente se vinciamo meglio!


Quale fascia d'età alleni?

I Pulcini del secondo anno.


Ciò significa che ti relazioni costantemente con i genitori per concordare date e appuntamenti? Hai un buon dialogo con loro?

Abbiamo un buon rapporto. Essendo una realtà parrocchiale ci conosciamo quasi tutti e noi allenatori cerchiamo di condividere con i genitori le scelte che compiamo, spiegando tutto in modo chiaro. Non sempre è facile: per esempio io alleno mio figlio e questo potrebbe essere fonte di incomprensioni, ma ormai possiamo dire di essere un buon gruppo che comunica bene. E poi devo dire che da quando usiamo Spond la vita è un po' più semplice sia per me che per loro.


Ne siamo molto felici! Aveva provato altre app prima di Spond?

Utilizzavamo Whatsapp per comunicare e Google Calendar per sincronizzare partite convocazioni impegni, ma è sempre stato complicato unire le due app.


E invece come è cambiata ora la situazione?

La comodità più grande è quella di avere tutto in un unico posto: nella stessa app possiamo comunicare e gestire il calendario. All’inizio i genitori erano un po’ scettici, poi hanno capito come funziona e si sono entusiasmati molto.

Tra le funzionalità preferite c’è sicuramente la geolocalizzazione del campo e il calendario. Consultano spesso l’agenda degli impegni e, man mano mi rispondono. Questo mi permette di pianificare meglio le convocazioni: in questo modo, ho una visione un po’ più a lungo termine delle disponibilità dei ragazzi.


C'è qualcos'altro che vorresti da Spond?

Sarebbe bellissimo poter tracciare anche le marcature dei giocatori con relative statistiche a fine stagione!


Hai trovato difficile impostare l'app e invitare tutti i membri?

Devo dire che è stato tutto abbastanza semplice e intuitivo.


Consiglieresti Spond e, se sì, perché?

Sì, lo sto già facendo perché lo trovo un servizio ottimo, intuitivo e semplice anche per chi non è super tecnologico!

Indietro
  • #spond
  • #calcio
  • #pontecchio
Altri contenuti