“Ottieni il meglio dalla squadra che hai”: 10 frasi di Ranieri che ispirano gli allenatori

Lo chiamano “TinkerMan” perché riesce a trarre qualcosa di buon da qualsiasi materiale abbia a disposizione. Ecco 10 frasi di Claudio Ranieri da cui ogni allenatore dovrebbe prendere spunto. 

Il 26 maggio 2019 resterà nella storia come uno dei giorni più sentito del mondo del calcio, quello in cui un grande calciatore come Daniele De Rossi ha lasciato la sua squadra del cuore, quella in cui sin da ragazzino aveva sempre sognato di giocare. Lo stesso giorno, però, i tifosi della Roma hanno regalato un grande tributo anche al loro allenatore, Claudio Ranieri.

“Mr. Ranieri nel momento del bisogno hai risposto presente. Adesso ricevi l’omaggio della tua gente”: è lo striscione con cui la Curva Sud ha voluto salutare il suo mister.Tornato sulla panchina teverina lo scorso 8 marzo per sostituire l’esonerato Eusebio Di Francesco, e ben consapevole che la sua sarebbe stata un’apparizione di pochi mesi, solo per gestire lo spogliatoio fino a fine stagione, Ranieri ha dimostrato così un grande attaccamento alla maglia che fin da bambino aveva sostenuto.

Ma, al di là delle vicende giallorosse, l’allenatore romano da anni si distingue per la classe e l’eleganza con cui ha sempre gestito il suo ruolo, caratteristiche che si accompagnano a una grande fermezza nel perseguire obiettivi che spesso sembrano irraggiungibili (a proposito, vi ricorda niente la parola “Leicester”?). È per questo che noi di Spond riteniamo “TinkerMan” - come lo hanno definito i giornalisti britannici - un grande esempio di leadership per chiunque voglia fare l’allenatore: ecco perché abbiamo raccolto per voi alcune delle sue frasi più significative. 


1. Ciò che conta è ottenere il meglio dalla squadra che hai.


2. Voglio essere forte perché credi in me. Devi fidarti di me. Ti do la mia conoscenza. Questa è la mia filosofia.


3. È molto importante essere umili, ma mantenere la convinzione che possiamo fare qualcosa di buono.


4. Nel corso degli anni ho imparato che, per essere un buon allenatore, è necessario avere passione e un carattere forte. Senza queste cose, il lavoro è molto, molto difficile.


5. È con la passione che amo il mio lavoro. Ma è con il carattere che sono in grado di continuare a guardare avanti. Non solo al di là delle critiche o dei cattivi risultati, ma anche al di là dei buoni momenti. Tutto deve essere un equilibrio.


6. Non è importante quanti errori si fanno; si tratta di quante possibilità ci si crea e quanti obiettivi si raggiungono.


7. Quando si lavora sodo, quando si crede in qualcosa, alla fine, si otterrà qualcosa.


8. Ciò che è importante è trovare la soluzione migliore per i tuoi giocatori.


9. Il calcio riguarda i sogni, il provare una sensazione speciale, fare una sorpresa, è provare una gioia che ispira.


10. La mia idea sul calcio è quella di giocare bene, ma anche se non riesci sempre a giocare bene, una cosa che voglio è il tuo personaggio, il tuo spirito. È tutto quello che posso chiederti.



Indietro
  • #claudioranieri
  • #allenatore
  • #leadership
Altri contenuti