Giocare a calcio è fondamentale per la crescita. Ecco perché

Sapevi che il calcio favorisce lo sviluppo del sistema nervoso centrale dei bambini? In questo articolo ti spieghiamo perché la pratica di questo sport è fondamentale in tenera età

Se ogni sport contribuisce a suo modo a migliorare lo sviluppo fisico e la capacità di movimento, bisogna riconoscere al calcio il merito di rafforzare sotto molteplici punti di vista chi lo pratica.

Durante una partita, infatti, il giocatore deve essere in grado di correre, saltare, lanciare, parare, calciare, saltare, schivare: queste abilità costituiscono l’ABC del movimento, perché si basano su caratteristiche come l’agilità, l’equilibrio, la coordinazione e la velocità.

Un bambino che pratica calcio ha la possibilità di accrescere contemporaneamente tutte questa abilità. Vediamo insieme quali sono, nelle specifico, i vantaggi che il calcio fornisce nello sviluppo fisico dei più piccoli.


  1. ABC

Agilità, equilibrio, coordinazione e velocità sono strettamente collegate allo sviluppo del sistema nervoso centrale nella prima infanzia. I corpi dei bambini in età prescolare stanno “silenziosamente” aspettando un tipo di stimolazione che porterà il sistema nervoso centrale a prepararsi a rapidi cambi di direzione e diversità di movimento: tutto ciò è intrinseco al calcio, quindi il semplice atto di giocare fornisce gli stimoli perfetti per aiutare i bambini a sviluppare queste capacità. Puoi quasi sentire il sistema nervoso centrale di ogni bambino che dice: "Grazie per avermi iscritto a scuola calcio!"


  1. Corsa

Il calcio richiede di correre molto. E, soprattutto, per i bambini che non hanno raggiunto la pubertà, fornisce esattamente il tipo di corsa di cui hanno bisogno: brevi sprint seguiti da brevi intervalli di recupero. Lunghi giri di campo non sono consigliati in questa fascia d’età, perché non aiutano il bambino a correre meglio di quanto non faccia una partitella, in cui, tra l’altro, si divertirà di più.


  1. Saltare, galoppare e schivare

Il gioco del calcio richiede che i bambini facciano molti salti per schivare gli avversari o per sfuggire da essi. Richiede persino che essi “galoppino” mentre cambiano velocità e regolano il loro passo per evitare i giocatori e cambiare direzione. Niente di più formativo per i riflessi in pieno sviluppo di un bambino!


  1. Monitoraggio del movimento di un oggetto in volo

Uno degli aspetti più sottovalutati, ma anche più importanti, è che il calcio favorisce la capacità di tracciare il movimento di un oggetto, cioè del pallone, mentre si muove nell’aria. L’abilità del bambino di usare i suoi occhi per tracciare i movimenti e stimare la velocità e la distanza non è qualcosa che accade per caso, ma qualcosa che deve essere sviluppato attraverso l'esperienza e la pratica reale: ovviamente, il calcio è l’ambiente ideale per sviluppare tali capacità, perché sfida costantemente i giocatori a misurare la velocità, la distanza e la traiettoria della palla.


  1. Processo decisionale

Infine, il calcio aiuta ad accrescere la capacità di "leggere l'ambiente" e di rispondere adeguatamente: decidere se passare la palla a un compagno di squadra che corre per aprire lo spazio,o tirare in porta quando il portiere è fuori posizione, è un’esperienza che fornisce nuove sfide cognitive, perché il giocatore è chiamato a raccogliere informazioni dall’ambiente, analizzarle e quindi eseguire una risposta fisica appropriata.

Indietro
  • #allenamento
  • #bambini
  • #sviluppo
Altri contenuti