3 consigli per giovani allenatori

In questo articolo puntiamo su tre aspetti-chiave che non possono mancare nella tua filosofia di allenamento.

Se sei un allenatore alle prime armi, può essere difficile ottenere consigli su come gestire la tua squadra. Ognuno ha un'opinione diversa su come relazionarti a atleti, genitori e personale tecnico. In questo articolo ti proponiamo tre aspetti-chiave che non possono mancare nella tua filosofia di allenamento.

Cura la tua reputazione

Nello sport come nella vita, tutti conoscono il valore di una buona reputazione. Impara a essere consapevole di te stesso nella totalità: metti a nudo i tuoi pregi e i tuoi difetti, e cerca di valorizzare i primi e di governare i secondi. In questo modo sarai pronto a gestire le conseguenze del tuo comportamento su chi ti circonda, a per esempio gli altri membri dello staff e i tuoi atleti. Talvolta, può essere molto difficile cancellare una cattiva impressione.

Costruisciti una rete di sostenitori

In qualità di head coach, devi assolvere il difficile compito di trasmettere le tue idee all'intera organizzazione, convincere le persone a pensare a modo tuo e a sposare le tue idee. Per questo è importante che tu Identifichi delle persone-chiave che possano farsi portavoce del tuo messaggio agli altri. E’ questo il pensiero che deve spingerti nella scelta di team manager, capitani, assistenti allenatori.

Controlla ciò che puoi e delega il resto

La maggior parte dei giovani allenatori ha la tendenza a cercare di controllare ogni dettaglio dei propri programmi. E’ vero, l’allenatore è come un direttore d’orchestra, deve avere sempre tutto sotto controllo e riuscire a gestire ogni aspetto del proprio programma, ma voler amministrare tutto il lavoro in prima persona ti farà correre il rischio di dimenticare o trascurare alcuni dettagli.

Una volta costruito il tuo team di persone di tua fiducia, impara a delegare: chi ti sta intorno, si sentirà responsabilizzato e coinvolto nei tuoi piani, quindi sarà anche incentivato a portare a termine ciò che chiedi. Se temi che che questo non avvenga, istituisci dei metodi di controllo del lavoro, fatto di piccole riunioni durante le quali fare il punto della situazione.




Indietro
  • #allenatore
  • #tips
Altri contenuti